IL PREMIO RALLY ACI LUCCA ENTRA NELLA FASE DECISIVA

E’ atteso alla sua fase decisiva, il Premio Rally Automobile Club Lucca. La serie promossa dall’istituzione automobilistica lucchese, espressione di un impegno che – da quindici edizioni – viene vissuto al fianco dei praticanti del motorsport, è pronta a confermare l’elevata competitività del palcoscenico rallistico regionale. Programmazione che, dopo il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio del 22 agosto, ha delineato una situazione di classifica che vede – a due settimane dal Rally di Casciana Terme – Emanuele Danesi al comando tra i piloti. Una leadership, quella del pilota pistoiese, concretizzata grazie al primato di classe conquistato al volante della Ford Fiesta Rally 4 sulle strade di Mediavalle e Garfagnana, con Enzo Oliani – anch’egli primatista nella versione valida per la Coppa Rally di Zona su Fiat Seicento – in seconda posizione distanziato da sole quattro lunghezze. In terza posizione, a sette punti dal vertice, Luca Padovani. Sul sedile sinistro della Peugeot 106, il pilota ha centrato il successo nella classe N2 regolando, nella classifica provvisoria, la leadership del confronto femminile Luciana Bandini. Per la pilota lucchese, protagonista nel contesto valido per il Campionato Italiano Rally, la presenza sulle strade del “Ciocco” su Renault Clio Williams è valsa il primato di classe A7 ed una sola lunghezza di ritardo dalla terza piazza. Una condizione che, in vista della seconda metà della programmazione, alimenta ambiziose prospettive da podio.

Tra i copiloti, a primeggiare è Alessio Pellegrini. Quattro, i punti di vantaggio del copilota – impegnato al “Ciocco Tricolore” sul sedile destro della Citroen Saxo e secondo classificato di classe N2 – sul primo inseguitore Andrea Sarti, compartecipe della performance valsa ad Emanuele Danesi la vittoria nella “R2B”. A seguire, in terza piazza, Mirko Piazzini. Per il copilota di Enzo Oliani, la partecipazione al contesto regionale è valso un podio che – seppur provvisorio – lo inserisce di diritto tra gli accreditati alla vittoria finale.

Tra gli Under 25, prosegue il proprio ambizioso percorso Christopher Lucchesi, protagonista nel contesto “tricolore” su Peugeot 208, quarto classificato in una classe R2B ricca di quei contenuti garantiti dal confronto valido per il Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici. Tra i copiloti, il primato Under 25 spetta a Tania Bernardi, costretta alla resa sulle strade del Ciocco affrontate su Suzuki Swift ma ancora leader. Nella classifica femminile, ad affiancare Luciana Bandini – leader tra i piloti – è  Cinzia Maddaleni, codriver primatista nel confronto “rosa”  grazie al successo conquistato nella classe N2, su Peugeot 106. Una condizione che la pone al comando pur con quattro sole lunghezze di vantaggio sull’inseguitrice Manuela Milli.

LENCI E BOSI COPPIA INEDITA – E TUTTA ACI LUCCA – AL RALLY DEL CIOCCO

Mauro Lenci e Massimiliano Bosi: coppia inedita al Ciocco targata Aci Lucca. Lenci, delegato Aci Lucca per lo Sport, e Bosi, fiduciario sportivo Aci Lucca, correranno a bordo di una Skoda Fabia R5 per il team Munaretto sul non facile tracciato del 43° Rally del Ciocco. Una soddisfazione per Aci Lucca e soprattutto un’occasione per testare, da protagonisti, l’organizzazione sportiva delle gara di casa.

«Partecipare al Ciocco – commenta infatti Lenci – è l’occasione per osservare dall’interno cosa succede durante la gara. Sfrutteremo questo momento per valutare con attenzione tutti gli aspetti tecnici della manifestazione e capire se ci sono delle migliorie da apportare,  in particolare sotto il profilo della sicurezza».

Lenci è alla sua seconda corsa a bordo della Skoda, già testata al Coppa Città di Lucca, e al suo esordio in coppia con Bosi: «È una macchina che ancora non conosco benissimo e, naturalmente, ci vuole sempre un po’ di tempo per prendere confidenza col mezzo. L’obiettivo, comunque, resta quello di fare una bella gara e segnare tempi interessanti. La compagnia di Massimiliano è fondamentale: sono contento che si sia fatto convincere a partecipare. È una persona in gamba, un ottimo istruttore e sono certo che mi guiderà al meglio».

Il navigatore Bosi rilancia: «È una grande emozione correre accanto a Mauro. Da giovane appassionato di rally seguivo i suoi successi di pilota già affermato e potevo solo sognare un momento così. Spero di riuscire a dargli la tranquillità che serve per una gara così complessa e impegnativa».

Bosi definisce Lenci un gentleman driver: «Non ha bisogno di vincere, perché i suoi successi li ha già ottenuti. Quello che importa è chiudere la gara con una prestazione soddisfacente per tutti».

Alessio Pellegrini

1° ASSOLUTO MICHELIN RALLY CUP HISTORIC

Inizia la carriera rallistica nel 1997 con il città di Pistoia sul sedile di destra con una Fiat Uno 70s, dopo aver vinto la partecipazione al corso navigatori alla Pistoia Corse.
La prima gara da pilota arriva nel 2003 con il Rally Sprint del Cuoio e Pelli alla guida di una 500 Sporting.
Da allora partecipa a circa 300 gare da navigatore e a una decina da pilota.

Nel 2013 corona ben due sogni nel cassetto: partecipa alla prima gara su terra con il Rally della Val D’Orcia, alla quale ne seguiranno tante altre su fondo sterrato, e corre una gara storica a bordo di unaManta GTE del 1978 gruppo 2.
Nel 2015 partecipa a due gare con il numero 1 sulle portiere: il Rally del Carnevale, con una Mitzubishi evo 9, e apre il Rally di casa con una Ford Fiesta WRC .
Nel 2019 vince la Michelin Cup con il performante 127 sport gruppo2.

Giovanni Lorenzi

1° ASSOLUTO MICHELIN RALLY CUP HISTORIC

Giovanni Lorenzi, classe 1971, dopo un passato di Kart e ciclismo amatoriale, debutta con Alessio Pellegrini come navigatore al Rally degli Abeti nel 2014 a bordo di una Opel Manta G.T.E. GR2 classificandosi al 1° posto assoluto nello storico.

Nello stesso anno è 3° di classe nella Coppa Arena Historic e 1° al Città al Pistoia.

Nel 2015 partecipa solamente ad alcune gare del C.I.R.A.S. con ottimi piazzamenti.
Nel 2016 partecipa alla Michelin Historic Cup, guadagnando un 2° posto di classe.
Nel 2017, nonostante partecipi a poche gare, è 2° di classe al Rally dell’Elba.
Nel 2018 partecipa a tre gare di C.I.R.A.S. con Opel Manta G.T.E. GR2 per passare nel 2019 alla Fiat 127 Sport GR2 con cui ha vinto la Michelin Cup 1 di M1 e piazzandosi al 3° posto del C.I.R.A.S. sempre nella suddetta classe.
Negli anni ha sempre avuto al fianco Alessio Pellegrini come navigatore.

Mattia Vita

3° COPPA ACI SPORT UNDER 25 – TROFEO PUCCI GROSSI CRT

Mattia Vita muove i primi passi nel mondo degli sport motoristici partendo dal karting, dove avviene gran parte della sua crescita sportiva, sotto la guida del pluricampione del mondo Danilo Rossi. Proprio in Kart diventa Campione Europeo nel 2008 e per due volte Vice Campione Italiano (2008 e 2011). Sempre nel 2011 sfiora il podio nel suo primo Campionato del Mondo dopo un’intensa lotta con piloti del calibro di Charles Leclerc, Max Verstappen ed Esteban Ocon: proprio a causa di un contatto con Ocon conclude la gara al settimo posto.

Nel 2012 viene inserito nella Ferrari Driver Academy e nello stesso anno debutta in Formula3. Nel 2013 conosce Mario e Jeff Andretti e sotto la loro guida disputa una gara in Pro Mazda nel circuito di Sonoma, in California, dove guadagna il terzo posto. Nel 2016 esordisce nei Rallies e nel 2018 si piazza quinto nel suo primo Campionato Europeo Rally Junior. Dal 2019 fa parte di Aci Team Italia.

2020

Nel corso della stagione 2020 Mattia è affiancato da Massimiliano Bosi, Fiduciario Aci Sport per Lucca, nel Campionato Italiano CiR Junior.

Francesco Pinelli

1° COPPA CLASSE R2B CIRA

Pinelli Francesco, nasce a Barga il 5 dicembre 1978. Ragioniere, lavora presso la propria agenzia di assicurazione. Debutta nel mondo del rally nel 1998 con il Rally Sprint della Garfagnana. Nel 2001 partecipa, e vince, al trofeo Peugeot nel Tir con la 106 N2, mentre nel 2002 conquista il secondo posto nel due ruote motrici GR NAL Tir 2003 CIR con la Rover MG ZR. Nella stagione 2003/2004 partecipa alla coppa Italia con la Clio GR. Nel 2005, 2006 e 2007 corre al Trofeo Mitsubishi e alla Coppa Italia con Egisto Vanni con la Clio Gruppo A.

Con Luca Cecchettini partecipa nel 2008 al Campionato IRC e nello stesso anno vince la Coppa Italia sesta zona con Gianluca Vita.

Nel 2009 partecipa ad alcune gare del CIR con Alan Scorcioni e Daniele Batistini, mentre nel 2010 vince il Race Day con Daniele Batistini, classificandosi, inoltre, primi nella Coppa Csai Super 2000 terra.

Fabio Pinelli

CAMPIONE RALLY UMBRO-TOSCANO CRZ 2019, e 1° di categoria 1.6 cc turbo 4wd

CAMPIONE RALLY TOSCANO 2018, e 1° di ctegoria 1.6 cc turbo 4wd

VICE CAMPIONE TOSCANO RALLY 2017, e 1° di categoria 1.6 cc turbo 4wd

Classe 1969, nato l’8 Agosto a Montecatini Terme, entra nel mondo dei rally nel 1989, prima come commissario di percorso, poi come verificatore sportivo. Ben presto la sua indole lo porta a sedersi sul sedile di guida, debuttando in una vera competizione al Rally della Valdinievole 1995 su Peugeot 205 Rally, dove raggiunge subito un incredibile 2° posto di categoria: è l’inizio di una carriera agonistica lunga 25 anni, con oltre 130 gare all’attivo, correndo con molte vetture diverse ma principalmente Renault. All’attivo ha un palmares ed un curriculum ricchi di numerosi successi, titoli conquistati e riconoscimenti messi in bacheca.

Il punto di svolta arriva nel 2004 all’International Rally Cup: sulla sua Renault Clio RS Light, appoggiato ufficialmente da Yokohama, conquista un 2° posto di categoria. Da questo momento diventerà pilota di riferimento per Yokohama.

Nel 2005 e 2006, sempre su Renault Clio, vince la categoria nella Coppa Italia di zona. Nel 2008 torna all’International Rally Cup, stavolta con una Renault Clio Rs R3c gommata Pirelli, conquistando il 1° posto di categoria. All’IRCup si ripete nel 2009 e 2010, conquistando il 2° posto di categoria. Dopo lo stop nel 2011 e 2012, torna nel 2013 conquistando il 2° posto di categoria nella coppa Italia. Nel 2014 entra a far parte della famiglia Hankook, della quale diventa pilota ufficiale nel 2015 con ruolino di marcia e risultati notevoli: nel 2014 si piazza 1° di categoria su Renault Clio R3c nel Trofeo Rally Nazionale, vincendo anche la finale al Rally di Roma Capitale. Nel
2015 bissa, conquistando nuovamente il titolo di categoria nel Trofeo Rally Nazionale, ma accontentandosi del 2° posto nel 2016. Nel 2017 passa alla categoria massima monopolizzando il campionato Toscano Rally.

Pilota sempre pronto a dare un contributo, collabora con diverse scuole di pilotaggio e da alcuni anni con ACI LUCCA come istruttore per i corsi di rilascio prima licenza agonistica ACI SPORT, per la formazione e preparazione dei futuri piloti e navigatori.

Da sempre sensibile nel sociale è pilota testimonial dell’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, unica organizzazione in Italia che si occupa in modo strutturale ed organico di tutti gli aspetti legati alla sclerosi multipla.

Nicola Perrone

1° CLASSE N1 CRZ VI ZONA

Nicola Perrone ha iniziato la sua attività rallistica come navigatore nel 2008 anche se già da diversi anni seguiva le gare, ma solo come appassionato.

La sua prima gara l’ha disputata come navigatore a bordo di una Porsche 911SC e da quel momento non è più riuscito ad allontanarsi dai rally.

Negli anni successivi è riuscito a correre con diverse macchine tra le moderne e le storiche, in classi più piccole e grandi ottenendo risultati gratificanti come la vittoria di categoria.

Dal 2013 fa coppia fissa con Augusto Favero con l’amata Peugeot 106XSI.

Quest’anno sono riusciti a ottenere un importante successo come la vittoria nella finale corsa al Rally Aci di Como valevole come Campionatato CirWrc che l’equipaggio disputava per la prima volta conquistando dopo una gara impegnativa e affascinate la vittoria di classe e la Coppa Italia di Zona ProdS1.

Pierluigi Della Maggiora

3° ASSOLUTO CRZ VI ZONA (TOSCANA-UMBRIA)

Classe 1965, debutta con il Go Kart tra la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta. La passione per il Rally sboccia nel 2016, grazie ad alcuni amici che lo convincono a partecipare al “Rally del Ciocco” a bordo di una 106 N2. Poco dopo passerà alla magnifica Clio Super 1600.
Nel 2017 Della Maggiora approda in R5, prima con la Ford Fiesta, poi con la Skoda Fabia. L’avventura, però, inizia nel 2019, quando, nonostante tante disavventure, riesce a piazzarsi terzo di CRZ. Durante la stagione, infatti, subisce due ritiri per cause meccaniche al “Città di Lucca”, dove era stato pronosticato per lui un quinto posto assoluto, e un altro stop al “Rally di Reggello”, quando, in 4^ posizione assoluta, ha dovuto ritirarsi durante l’ultima prova per un guasto.