39° Rally del Carnevale: precisazioni da parte di Automobile Club Lucca


Smentite in via ufficiale le notizie relative all’annullamento della gara, fatte circolare negli ultimi giorni tra i praticanti della specialità. Il direttore di AC Lucca Luca Sangiorgio: “Ci aspettiamo una reazione da parte degli equipaggi, che agiscano evitando di rincorrere voci infondate, iscrivendosi numerosi al nostro rally”

 
Automobile Club Lucca smentisce in modo categorico le voci relative all’annullamento del 39° Rally del Carnevale – appuntamento in programma sabato 18 e domenica 19 febbraio – puntualizzando che si tratta di notizie destabilizzanti e prive di fondamento, fatte circolare negli ultimi giorni tra i praticanti della specialità.
Una situazione, quella che si sta verificando all’interno dell’ambiente rallistico toscano, che sta influendo negativamente sull’andamento delle iscrizioni alla gara, aperte fino a mercoledì 8 febbraio.

A intervenire è il direttore dell’Automobile Club di Lucca, Luca Sangiorgio.


“Desidero fare chiarezza in merito alle voci che si rincorrono in questi giorni e che riguardano lo svolgimento del prossimo 39° Rally del Carnevale in programma il 18 e il 19 febbraio 2023  – spiega il direttore Sangiorgio -: la gara, organizzata da Automobile Club Lucca in collaborazione con Jolly Racing Team, è regolarmente a calendario e le iscrizioni sono aperte fino all’8 febbraio. AC Lucca ha lavorato duramente per predisporre un rally avvincente, spettacolare e in sicurezza, in piena sintonia con le amministrazioni locali coinvolte che ci hanno accolto, consentendoci di utilizzare il loro territorio per lo svolgimento della gara, delle prove speciali e dei diversi riordini, evidentemente riconoscendoci la necessaria credibilità e competenza”. “Sappiamo di avere un problema oggettivo: la recente regola della Federazione riguardante i nuovi serbatoi come dotazione obbligatoria di sicurezza per le vetture partecipanti ai rally, a partire da questa stagione sportiva – continua Sangiorgio -. Anche sotto questo aspetto è necessaria un’operazione verità: non tocca a noi discutere nel merito della nuova normativa (anche se essa per AC Lucca scaturisce da oggettive e condivisibili motivazioni); tuttavia la difficoltà a reperire sul mercato il nuovo serbatoio ci sta penalizzando in termini di possibili iscrizioni al Rally del Carnevale di quest’anno, sia per la tipologia di vetture che storicamente hanno partecipato alla nostra gara, sia perché siamo uno dei primi rally del calendario sportivo 2023 e quindi l’impatto con la novità regolamentare è inevitabilmente più difficile. Come Aci nei mesi scorsi abbiamo cercato di verificare la possibilità di una proroga, ma senza successo; per di più abbiamo contattato le maggiori aziende operanti nel settore per capire quanto fosse difficile reperire le nuove tipologie di serbatoio e abbiamo cercato di individuare possibili soluzioni. Per amore di verità, ancora una volta, c’è da segnalare che le aziende interpellate, pur evidenziando i tempi lunghi, ci hanno confermato la loro disponibilità a fornire queste nuove dotazioni, ma allo stesso tempo comunicandoci di aver ricevuto uno scarso numero di ordini di acquisto, evidentemente dovuto alla “speranza”, nutrita dagli addetti ai lavori, di una proroga dell’ultima ora da parte della Federazione”. “La conclusione di tutto questo discorso – conclude il direttore di Automobile Club Lucca –  è una sola e si sintetizza in un proverbio noto a tutti: il cliente ha sempre ragione e i nostri clienti sono i piloti e i navigatori che, se ritengono, hanno a disposizione un “prodotto” come il Rally del Carnevale 2023 che noi giudichiamo degno e interessante. Per ogni iniziativa c’è da tener conto dell’equilibrio economico: le spese sostenute da AC Lucca e da Jolly Racing Team per la migliore organizzazione possibile del rally devono essere controbilanciate da un adeguato numero di iscrizioni, quale fonte di entrata;  se il numero delle vetture partecipanti non sarà congruo, con molto amarezza, saremo costretti a rinviare il rally o addirittura ad annullarlo, qualora non si potesse individuare una nuova data in un calendario rallistico come quello toscano fitto di appuntamenti in ogni settimana. Ma non è questo il nostro intendimento: noi vogliamo svolgere il Rally del Carnevale 2023! Quindi l’invito è di iscriversi numerosi e vivere insieme la passione sportiva.
Crediamo come organizzatori di aver fatto la nostra parte, anche se non siamo perfetti e lo sappiamo: ora ci auguriamo che i nostri clienti, cioè gli sportivi, agiscano, senza rincorrere voci non vere, ma al contrario apprezzando il frutto del nostro lavoro. Sarebbe per noi molto importante trovarli tutti pronti al nastro di partenza del rally”.

Informazioni su evento e iscrizioni sono disponibili su: www.rallydelcarnevale.it.

Il Rally del Carnevale entra nel vivo: aperte le iscrizioni alla 39^ edizione della gara

Sono aperte le iscrizioni per il 39° Rally del Carnevale, appuntamento che sabato 18 e domenica 19 febbraio farà da apertura alla stagione rallistica toscana. L’evento, promosso da Automobile Club Lucca in co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di Nuova Lucca Corse, si prepara ad abbracciare passione ed ambizioni del panorama motosportivo italiano, coinvolgendo la Versilia nel suo format di rally nazionale.

Il termine ultimo per poter aderire al confronto – aperto anche alle vetture di riferimento, gli esemplari di classe Rally2 – è fissato allo scadere della mezzanotte di mercoledì 8 febbraio.

IL PROGRAMMA DI GARA. A inaugurare l’evento saranno le operazioni di verifica sportiva e quelle di verifica tecnica sulle vetture partecipanti, queste ultime programmate per sabato 18 febbraio negli spazi adiacenti lo stabilimento di Fonte Ilaria, nel comune di Pescaglia: sempre qui sarà allestito anche il parco assistenza. Alle 18.01 saranno poi i colori della Cittadella del Carnevale, a Viareggio, a omaggiare la cerimonia di partenza delle vetture, che non poteva che tenersi nella casa per eccellenza dei maestri della cartapesta.

Il rombo dei motori è il protagonista della giornata fin dal tarda mattinata, con le sessioni di shakedown – il test con vetture da gara – proposto sui chilometri di Stiava a partire dalle 12.15 del giorno stesso. Un tratto che, nella sua completa espressione di 5,20 km, ambienterà la prima prova speciale, in programma alle 18.20: un particolare, quest’ultimo, che farà rivivere un “assaggio” di quella che era la caratteristica distintiva del Rally del Carnevale negli anni che l’hanno resa celebre in ambito nazionale, con la totalità delle prove speciali disputate in notturna.

Dopo la partenza le vetture si dirigeranno verso Massarosa dove – in piazza Provenzali – sosteranno per il riordino notturno, con l’uscita della prima vettura prevista alle 8.31 di domenica 19. Da Massarosa i riflettori si sposteranno sulle operazioni di parco assistenza a Monsagrati: qui team ed equipaggi saranno chiamati ad esprimere le loro tattiche di gara in quarantacinque minuti.

Successivamente sarà di nuovo la volta del cronometro con la disputa delle prove speciali “Fiano”, con i suoi 7,37 km in programma dalle 9.50, “San Rocco” di 9,53 km alle 10.22 e “Lucese” che, con i suoi 8,90 km, chiuderà, alle 11.02, la prima tranche domenicale.

La fase centrale della giornata vedrà le macchine sostare, per quarantacinque minuti, all’interno del riordino di Camaiore, previsto dalle ore 11.38 in piazza XXIX Maggio. Il secondo parco assistenza in programma, con l’entrata della prima vettura tra i paddock alle ore 12.45, proietterà gli equipaggi verso l’ultima ripetizione di speciali con “Fiano” a riaccendere l’agonismo alle 13.44, “San Rocco” alle 14.16 e “Lucese” alle 14.56. La rinnovata piazza Provenzali di Massarosa, infine, accoglierà l’arrivo, in programma dalle 15.30, a cui seguirà la cerimonia di premiazione.

Un legame importante, quello tra il Rally del Carnevale e il Carnevale di Viareggio, confermato dalla volontà da parte dell’istituzione automobilistica provinciale di sventolare la bandiera tricolore della partenza all’ombra degli hangar che custodiscono i celebri carri e le bellissime mascherate.
Oltre a Viareggio il 39° Rally del Carnevale coinvolgerà anche i comuni di Massarosa, Camaiore, Pescaglia, Fabbriche di Vergemoli e Stazzema, parti integranti di un format in grado di confermare l’appeal riscontato nelle sue due precedenti edizioni, a conferma di quanto per Aci Lucca l’aspetto sportivo debba sempre essere coniugato con la valorizzazione delle comunità locali e del territorio di riferimento.

Informazioni su evento ed iscrizioni sono disponibili all’indirizzo internet http://www.rallydelcarnevale.it

Premio Rally Automobile Club Lucca: sabato 28 gennaio i riconoscimenti ai protagonisti del 2022

Saranno gli ampi spazi messi a disposizione dalla Fattoria il Poggio, a Montecarlo, ad ambientare – sabato 28 gennaio – la consegna dei riconoscimenti ai protagonisti del Premio Rally Automobile Club Lucca, serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale che – sulle strade del recente Ciocchetto Event – ha mandato in archivio la sua diciassettesima edizione. Nel corso della serata, oltre ai conduttori premiati, interverranno personaggi di spicco del motorsport lucchese e gli organizzatori delle undici gare inserite a calendario.

A primeggiare nella classifica piloti è stato Claudio Fanucchi, già matematicamente campione con una gara di anticipo, seguito sul secondo gradino del podio da Riccardo Meconi e da Matteo Lencioni, terzo.

Tra i copiloti, il Ciocchetto Event – manche conclusiva della serie – ha elevato campionessa Silvia Barsotti, vincitrice anche del titolo femminile navigatori. Seconda posizione assoluta e prima tra i navigatori Under 25 si è classificata Tania Bernardi, con la terza posizione andata a Simone Marchi. Nel corso della serata, oltre ai primi classificati della classifica assoluta, Under 25 e femminile, verranno premiati anche i piloti e navigatori che hanno concluso nelle tre posizioni del podio dei confronti di Gruppo e di Classe.

Al conduttore più giovane ad aver conseguito la licenza nella stagione sportiva 2022 e ad essersi assicurato il miglior punteggio, senza distinzione di categoria, verrà assegnato il Memorial Paolo Paoli, riconoscimento intitolato al commissario sportivo regionale, tra i promotori della prima edizione della kermesse.

Le classifiche ufficiali complete sono disponibili su: www.aciluccasport.it all’interno della sezione Premio Rally Automobile Club Lucca.

Il Rally del Carnevale svela le sue prove speciali e accende la stagione rallistica toscana

Cresce il fermento intorno al Rally del Carnevale. La manifestazione, promossa da Automobile Club Lucca in co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di New Lucca Corse, farà da apripista alla stagione rallistica toscana coinvolgendo praticanti ed appassionati con il suo format nazionale, espresso tra la serata di sabato 18 ed il primo pomeriggio di domenica 19 febbraio. Un appuntamento, quello proposto dall’istituzione automobilistica, che garantirà alla Versilia il primo “abbraccio” della programmazione sportiva regionale.

A godere della prima accensione dei motori saranno i chilometri dello shakedown – il test con vetture da gara in programma nella mattina di sabato 18 febbraio – fase che coinvolgerà i protagonisti prima di prendere parte alla cerimonia di partenza, prevista negli ampi spazi della Cittadella del Carnevale: un’esclusiva ambientazione che – nella stessa serata – vedrà sventolare la bandiera tricolore decretando il “via” al confronto cronometrico. Linee marcate, quelle della trentanovesima edizione della gara, caratterizzate da una sfida che, poco dopo la partenza, chiamerà gli equipaggi alla disputa della prima prova speciale, espressa sui chilometri di “Stiava”. Una prima giornata di gara di grandi contenuti, quella che coinvolgerà la Versilia, mandata in archivio dal riordino notturno di Massarosa, previsto in Piazza Provenzali.

Ad articolare la fase decisiva del Rally del Carnevale – quella di domenica 19 febbraio – saranno le operazioni di parco assistenza, fasi messe in atto all’interno dell’area messa a disposizione da Fonte Ilaria, nel comune di Pescaglia. Evoluzioni che punteranno i riflettori sulle scelte messe in atto da equipaggi e team prima della disputa del primo giro di prove speciali, articolato sui chilometri di Fiano, San Rocco e Lucese, tratti al centro di un secondo ed ultimo passaggio preceduto da un riordino – con le vetture attese nella rinnovata Piazza XXIX maggio di Camaiore – e da una seconda sessione di assistenza tecnica. Massarosa sarà testimone della cerimonia di premiazione, con gli interpreti del confronto a sfilare sulla prima pedana d’arrivo del 2023 rallistico toscano, in Piazza Provenzali.

Le iscrizioni al 39° Rally del Canevale saranno aperte da mercoledì 18 gennaio.
Informazioni su evento ed iscrizioni sono disponibili all’indirizzo internet http://www.rallydelcarnevale.it

Nuovi orari per l’ufficio licenze sportive a partire da gennaio

Licenze sportive: da gennaio, ad Aci Lucca, si cambia. A partire dal 2023, infatti, sarà necessario fissare un appuntamento per rinnovare o ottenere il rilancio della licenza di gara.

L’ufficio in via Catalani, 59 sarà aperto il dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30, e il lunedì, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30.

Per fissare l’appuntamento è necessario accedere al sito: https://acilucca.cloud.incifra.it/booking/

Per eventuali ulteriori informazioni: info@aciluccasport.it.

Il Rally del Carnevale alla chiamata del 2023:
il 18-19 febbraio la prima proposta stagionale di AC Lucca


Automobile Club Lucca svela le linee dell’appuntamento, organizzato in collaborazione con New Lucca Corse e Laserprom 015 nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 febbraio 2023. Viareggio e la Versilia protagoniste della prima proposta “su asfalto” della stagione rallistica toscana.

Sarà ancora Automobile Club Lucca ad inaugurare l’asfalto della stagione rallistica toscana: l’istituzione automobilistica provinciale è attesa alla terza edizione del Rally del Carnevale, appuntamento che chiamerà all’agonismo gli interpreti del rallismo italiano nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 febbraio. Un appuntamento che coinvolgerà la Versilia e, nello specifico, i comuni di Viareggio, Massarosa, Camaiore, Pescaglia, Fabbriche di Vergemoli e Stazzema, parti integranti di un format in grado di confermare l’appeal riscontato nelle sue due precedenti edizioni.

In co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di New Lucca Corse, Automobile Club Lucca è pronta a lanciare la sfida sui selettivi chilometri della Versilia nella loro validità nazionale, rivolgendosi quindi alle vetture di riferimento dei rallies italiani, gli esemplari di classe Rally2 ed a tutte le categorie previste dallo specifico regolamento, a quattro e due ruote motrici.
Ad inaugurare l’evento saranno le operazioni amministrative, quelle di verifica rivolte ad equipaggi e vetture partecipanti, programmate sabato negli spazi adiacenti lo stabilimento di Fonte Ilaria – nel comune di Pescaglia – location che ospiterà anche il parco assistenza. La stessa giornata sarà testimone dell’accensione dei motori: in località Stiava è infatti previsto lo shakedown ovvero il test con vetture da gara. Un approccio all’agonismo, utile per l’acquisizione dei riferimenti in merito alle condizioni di asfalto e di un primo riscontro cronometrico.

Un legame importante, quello tra Automobile Club Lucca e la manifestazione che contraddistingue il territorio a livello nazionale – il Carnevale di Viareggio – confermato dalla scelta di regalare alla cerimonia di partenza la caratteristica cornice della Cittadella del Carnevale, a Viareggio, già teatro di avvio della prima, fortunata edizione della gara. Domenica, la giornata sarà contraddistinta dalle evoluzioni degli equipaggi protagonisti con i riflettori puntati sulle prove speciali e sul riordinamento previsto a Camaiore – nella rinnovata Piazza XIX Maggio – con le vetture attese al rush finale, determinante per la definizione della classifica. La cerimonia di arrivo coinvolgerà il comune di Massarosa, location che eleverà i vincitori della terza edizione del confronto.

Nella foto (free copyright Amicorally): La Skoda Fabia di Luca Panzani, vincitore del 38° Rally del Carnevale.

Il Rally del Carnevale alla chiamata del 2023: il 18 e 19 febbraio la prima proposta stagionale di Aci Lucca

Sarà ancora Automobile Club Lucca ad inaugurare l’asfalto della stagione rallistica toscana: l’istituzione automobilistica provinciale è attesa alla terza edizione del Rally del Carnevale, appuntamento che chiamerà all’agonismo gli interpreti del rallismo italiano nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 febbraio. Un appuntamento che coinvolgerà la Versilia e, nello specifico, i comuni di Viareggio, Massarosa, Camaiore, Pescaglia, Fabbriche di Vergemoli e Stazzema, parti integranti di un format in grado di confermare l’appeal riscontato nelle sue due precedenti edizioni.

In co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di New Lucca Corse, Automobile Club Lucca è pronta a lanciare la sfida sui selettivi chilometri della Versilia nella loro validità nazionale, rivolgendosi quindi alle vetture di riferimento dei rallies italiani, gli esemplari di classe Rally2 ed a tutte le categorie previste dallo specifico regolamento, a quattro e due ruote motrici.
Ad inaugurare l’evento saranno le operazioni amministrative, quelle di verifica rivolte ad equipaggi e vetture partecipanti, programmate sabato negli spazi adiacenti lo stabilimento di Fonte Ilaria – nel comune di Pescaglia – location che ospiterà anche il parco assistenza. La stessa giornata sarà testimone dell’accensione dei motori: in località Stiava è infatti previsto lo shakedown ovvero il test con vetture da gara. Un approccio all’agonismo, utile per l’acquisizione dei riferimenti in merito alle condizioni di asfalto e di un primo riscontro cronometrico.

Un legame importante, quello tra Automobile Club Lucca e la manifestazione che contraddistingue il territorio a livello nazionale – il Carnevale di Viareggio – confermato dalla scelta di regalare alla cerimonia di partenza la caratteristica cornice della Cittadella del Carnevale, a Viareggio, già teatro di avvio della prima, fortunata edizione della gara. Domenica, la giornata sarà contraddistinta dalle evoluzioni degli equipaggi protagonisti con i riflettori puntati sulle prove speciali e sul riordinamento previsto a Camaiore – nella rinnovata Piazza XIX Maggio – con le vetture attese al rush finale, determinante per la definizione della classifica. La cerimonia di arrivo coinvolgerà il comune di Massarosa, location che eleverà i vincitori della terza edizione del confronto.

Anche Lucca alla Dakar 2023: la scuderia R Team porta sei veicoli in gara e tre coinvolti per l’assistenza

Ci sarà anche un po’ di Lucca tra i protagonisti della celeberrima Parigi – Dakar, la corsa che prenderà il via il 31 dicembre da Yanbu, in Arabia Saudita, per concludersi quattordici giorni dopo a Dammam. Con oltre 8500 chilometri, 14 tappe, 365 equipaggi, più di mille tra piloti e navigatori, la Dakar, giunta alla 45esima edizione, rappresenta uno dei momenti più suggestivi del calendario motoristico internazionale. 

La scuderia R Team di Renato e Ricky Rickler, con sede a Massarosa, sarà infatti impegnata per la tredicesima volta nello storico rally raid con sei veicoli in gara e tre coinvolti per l’assistenza: una tradizione sostenuta come sempre dall’Automobile Club lucchese che si è occupato dei dettagli tecnici e burocratici, oltre che del rilascio delle licenze sportive. Il titolare Renato Rickler Del Mare associato Aci Lucca fin dagli anni 80, quando ha iniziato a correre nella specialità conquistando personalmente il campionato italiano nel 1993 e nel 1994, vanta ben 9 vittorie di campionato italiano cross country, un campionato europeo gruppo T2 e due campionati del mondo gruppo T2.

«Siamo orgogliosi di supportare la scuderia R TEAM – è il commento del direttore di Aci Lucca, Luca Sangiorgio –. La Dakar non solo è il rally più affascinante al mondo, ma è anche una corsa straordinariamente impegnativa che richiede molta preparazione. Il nostro ufficio sportivo è sempre a disposizione dei team per qualsiasi necessità. Ci riempie di soddisfazione sapere che il nome della nostra città, del nostro club, la fama dei nostri sportivi arriverà così lontano: la tradizione motoristica lucchese non conosce confini. Da Lucca faremo il tifo per i nostri equipaggi in gara, ai quali va il nostro grandissimo in bocca al lupo».

La scuderia R team, che ingloba anche la squadra corse ufficiale di Mitsubishi Motors Ralliart Off Road, sarà impegnata in due categorie del rally raid: la Dakar e la Dakar Classic, riservata ai fuoristrada immatricolati prima del 2000. Per la Dakar, al via ci sarà Cesare “Ricky” Rickler Del Mare per la categoria “camion”, a bordo di un MAN 13000cc di cilindrata da 900 cv, per prestare assistenza sul percorso di gara ai clienti che si appoggiano all’assistenza RTEAM. Nella categoria “classic” saranno invece cinque gli equipaggi targati R Team, di cui uno proveniente dalla Grecia: per i fuoristrada, Stefano Moro e Daniele Manoni e Evangelos Beris e Fotis Koutsompos su Mitsubishi Pajero Evolution, Antonio Ricciari e Simona Morosi su Mitsubishi Pajero, David Bizzozzero e Pietro D’Agostino su Range Rover Classic, e Marco Giannecchini, Francesco Maria Proietti e Luca Macrini alla guida di un Iveco Eurocargo per la categoria “camion”.

Licenziato da Aci Lucca anche lo staff tecnico al completo che R Team porterà in Arabia Saudita per l’assistenza ai veicoli in gara: il direttore di scuderia Renato Rickler Del Mare e i meccanici Maicol Iacopinelli, Massimo Gabbrielleschi, Giovanni Bernardi Pirini, Alessandro Baiesi e Alessandro Pigatto.

Calendario delle attività sportive 2023: un anno a tutto motori con Aci Lucca e Aci Sport

Non solo i rally più attesi della stagione 2023, ma anche i corsi di prima licenza e quelli per gli ufficiali di gara, i test rally collettivi e tante iniziative, molte delle quali aperte al pubblico, che animeranno la prossima stagione sportiva motoristica lucchese: questi sono gli appuntamenti che compongono il calendario delle attività 2023, presentato questa mattina, 19 dicembre, da Aci Lucca, insieme ad Aci Sport, Lucca Corse e Comune di Lucca nella sede centrale Aci, a Sant’Anna. Un vero e proprio vademecum degli appuntamenti da non perdere, sia per gli appassionati che per gli atleti impegnati nelle gare valide per il Premio Rally e non solo.

La presentazione è stata affidata al direttore di Aci Lucca, Luca Sangiorgio, al fiduciario sportivo, Massimiliano Bosi e dall’assessore allo sport del Comune di Lucca, Fabio Barsanti.

«Lo sforzo che abbiamo compiuto – spiega il direttore di Aci Lucca, Luca Sangiorgio – è stato quello di unire le diverse tessere che compongono il mosaico motoristico lucchese sotto un unico calendario. Un’iniziativa che non solo ci permette di pianificare e organizzare con ampio anticipo le iniziative e gli appuntamenti, ma che consente agli interessati di tenere sempre presente scadenze, materiali, moduli da compilare e inviare, oltre a dare a tutti i cittadini appassionati l’opportunità di non perdersi neanche un’occasione per partecipare alla vita a quattro ruote della nostra provincia. L’obiettivo è chiaro: dare allo sport motoristico lucchese una centralità e un’attenzione che lo possano rendere sempre più presente, percepito e apprezzato».

«Lo scopo di questo calendario – prosegue Massimiliano Bosi –  è proprio quello di dare ampia visibilità a tutti gli appuntamenti, permettendo a chi desidera affacciarsi al mondo motoristico di farlo con consapevolezza e in anticipo. I corsi di prima licenza, per rallisti e kartisti, e per ufficiali di gara, infatti, rappresentano un ottimo modo per entrare a far parte della coinvolgente e vivace famiglia del motorsport lucchese che desideriamo essere sempre più ampia e composta da un sempre crescente numero di giovani. La volontà è di supportare i talenti e gli appassionati di Motorsport del nostro territorio, farli conoscere e apprezzare, accompagnarli nel percorso di crescita, unendo sempre divertimento e sicurezza, sport e rispetto delle regole».

IL CALENDARIO. L’anno motoristico lucchese si apre il 28 gennaio, con la cerimonia di premiazione del Premio Rally, che torna al gran completo dopo due anni di stop causa pandemia. A seguire, il primo grande evento è il Rally dal Carnevale, in programma il 18 febbraio, seguito, poi, nel mese di luglio dal Coppa Città di Lucca (22 luglio). Ma non solo: si è già al lavoro per la prossima edizione della “Parata del sogno”, organizzata dall’associazione Taxi Rally, che si terrà come da tradizione nel mese di agosto, con tanti ospiti speciali, per raccogliere fondi per sostenere bambini e ragazzi con disabilità in un percorso di crescita, riabilitazione e autonomia. Inoltre, è già stata programmata la data per il “Baby rally show”, l’evento rivolto ai più piccoli che potranno salire e fare un giro su una vera macchina da rally. L’iniziativa, che si terrà domenica 15 ottobre 2023 nella piazza del mercato di Marlia, è organizzata da Freddy’s Team e Insieme in fiera a Marlia.

Già stabilite, inoltre, le date dei test rally collettivi, che si terranno in varie zone del territorio: 4 e 5 febbraio, 4 e 5 marzo, 1 e 2 luglio e 2 e 3 dicembre. Appuntamenti che consentono a piloti e navigatori di testare l’auto prima degli appuntamenti rallistici programmati nella nostra provincia. Già in programma anche i corsi di prima licenza, che si terranno tutti i mesi tranne agosto e dicembre: le date sono 11 e 12 gennaio, 1 e 2 febbraio, 8 e 9 marzo, 5 e 6 aprile, 10 e 11 maggio, 7 e 8 giugno, 5 e 6 luglio, 6 e 7 settembre, 4 e 5 ottobre, 8 e 9 novembre.
Saranno organizzati anche corsi di prima licenza per kartisti: le date sono ancora da definire e saranno comunicate prossimamente.
Completano il quadro delle attività i corsi per gli ufficiali di gara: il primo ciclo si terrà a marzo (nei giorni 4, 6, 11 e 13 marzo), mentre il secondo sarà a ottobre (1, 3, 8 e 10 ottobre).
Per info e iscrizioni è possibile scrivere al fiduciario sportivo all’indirizzo mail: fiduciario@lucca.aci.it.

Tutte le informazioni e i vari materiali (moduli, regolamenti, programmi) saranno disponibili sul sito www.aciluccaport.it.

COMUNICAZIONE IN MATERIA DI ABILITAZIONI A TUTTI I CONDUTTORI


A partire dal 2022, in aggiunta alla Licenza corrispondente è necessario essere in possesso dell’abilitazione o del tesserino di abilitazione della Scuola Federale ACI SPORT secondo l’Art. A5 dell’appendice 1 licenze ed assicurazioni sull’annuario 2022.


L’abilitazione viene concessa d’ufficio a chi è in grado di autocertificare (con allegata una classifica) di avere condotto in gara, negli ultimi cinque anni, una vettura con un rapporto peso/potenza equivalente a quella che s’intende utilizzare in gara nel corso dell’anno. Tale autocertificazione con allegata la classifica deve essere inviata a infolicenze@csai.aci.it


Se si è in possesso di tesserino di abilitazione e ma l’abilitazione non è presente nel database licenze e non è visibile nell’attestato provvisorio vi preghiamo di mandare una mail a Scuola Federale ACI SPORT in modo che l’abilitazione possa essere regolarmente registrata in procedura.


Preghiamo tutti di controllare la propria posizione in tempo utile a presentarsi alla gara muniti dell’abilitazione.


Ricordiamo che l’abilitazione segue la licenza quindi, qualora venisse cambiato il numero di licenza, occorrebbe comunicarlo inviando una e-mail a: velocita@scuolafederale.acisport.it o a rally@scuolafederale.acisport.it in base al Settore di competenza.

Si riporta di seguito l’Art. A5 con l’elenco delle vetture per cui è necessaria l’abilitazione: