39° Rally del Carnevale: precisazioni da parte di Automobile Club Lucca


Smentite in via ufficiale le notizie relative all’annullamento della gara, fatte circolare negli ultimi giorni tra i praticanti della specialità. Il direttore di AC Lucca Luca Sangiorgio: “Ci aspettiamo una reazione da parte degli equipaggi, che agiscano evitando di rincorrere voci infondate, iscrivendosi numerosi al nostro rally”

 
Automobile Club Lucca smentisce in modo categorico le voci relative all’annullamento del 39° Rally del Carnevale – appuntamento in programma sabato 18 e domenica 19 febbraio – puntualizzando che si tratta di notizie destabilizzanti e prive di fondamento, fatte circolare negli ultimi giorni tra i praticanti della specialità.
Una situazione, quella che si sta verificando all’interno dell’ambiente rallistico toscano, che sta influendo negativamente sull’andamento delle iscrizioni alla gara, aperte fino a mercoledì 8 febbraio.

A intervenire è il direttore dell’Automobile Club di Lucca, Luca Sangiorgio.


“Desidero fare chiarezza in merito alle voci che si rincorrono in questi giorni e che riguardano lo svolgimento del prossimo 39° Rally del Carnevale in programma il 18 e il 19 febbraio 2023  – spiega il direttore Sangiorgio -: la gara, organizzata da Automobile Club Lucca in collaborazione con Jolly Racing Team, è regolarmente a calendario e le iscrizioni sono aperte fino all’8 febbraio. AC Lucca ha lavorato duramente per predisporre un rally avvincente, spettacolare e in sicurezza, in piena sintonia con le amministrazioni locali coinvolte che ci hanno accolto, consentendoci di utilizzare il loro territorio per lo svolgimento della gara, delle prove speciali e dei diversi riordini, evidentemente riconoscendoci la necessaria credibilità e competenza”. “Sappiamo di avere un problema oggettivo: la recente regola della Federazione riguardante i nuovi serbatoi come dotazione obbligatoria di sicurezza per le vetture partecipanti ai rally, a partire da questa stagione sportiva – continua Sangiorgio -. Anche sotto questo aspetto è necessaria un’operazione verità: non tocca a noi discutere nel merito della nuova normativa (anche se essa per AC Lucca scaturisce da oggettive e condivisibili motivazioni); tuttavia la difficoltà a reperire sul mercato il nuovo serbatoio ci sta penalizzando in termini di possibili iscrizioni al Rally del Carnevale di quest’anno, sia per la tipologia di vetture che storicamente hanno partecipato alla nostra gara, sia perché siamo uno dei primi rally del calendario sportivo 2023 e quindi l’impatto con la novità regolamentare è inevitabilmente più difficile. Come Aci nei mesi scorsi abbiamo cercato di verificare la possibilità di una proroga, ma senza successo; per di più abbiamo contattato le maggiori aziende operanti nel settore per capire quanto fosse difficile reperire le nuove tipologie di serbatoio e abbiamo cercato di individuare possibili soluzioni. Per amore di verità, ancora una volta, c’è da segnalare che le aziende interpellate, pur evidenziando i tempi lunghi, ci hanno confermato la loro disponibilità a fornire queste nuove dotazioni, ma allo stesso tempo comunicandoci di aver ricevuto uno scarso numero di ordini di acquisto, evidentemente dovuto alla “speranza”, nutrita dagli addetti ai lavori, di una proroga dell’ultima ora da parte della Federazione”. “La conclusione di tutto questo discorso – conclude il direttore di Automobile Club Lucca –  è una sola e si sintetizza in un proverbio noto a tutti: il cliente ha sempre ragione e i nostri clienti sono i piloti e i navigatori che, se ritengono, hanno a disposizione un “prodotto” come il Rally del Carnevale 2023 che noi giudichiamo degno e interessante. Per ogni iniziativa c’è da tener conto dell’equilibrio economico: le spese sostenute da AC Lucca e da Jolly Racing Team per la migliore organizzazione possibile del rally devono essere controbilanciate da un adeguato numero di iscrizioni, quale fonte di entrata;  se il numero delle vetture partecipanti non sarà congruo, con molto amarezza, saremo costretti a rinviare il rally o addirittura ad annullarlo, qualora non si potesse individuare una nuova data in un calendario rallistico come quello toscano fitto di appuntamenti in ogni settimana. Ma non è questo il nostro intendimento: noi vogliamo svolgere il Rally del Carnevale 2023! Quindi l’invito è di iscriversi numerosi e vivere insieme la passione sportiva.
Crediamo come organizzatori di aver fatto la nostra parte, anche se non siamo perfetti e lo sappiamo: ora ci auguriamo che i nostri clienti, cioè gli sportivi, agiscano, senza rincorrere voci non vere, ma al contrario apprezzando il frutto del nostro lavoro. Sarebbe per noi molto importante trovarli tutti pronti al nastro di partenza del rally”.

Informazioni su evento e iscrizioni sono disponibili su: www.rallydelcarnevale.it.

Il Rally del Carnevale entra nel vivo: aperte le iscrizioni alla 39^ edizione della gara

Sono aperte le iscrizioni per il 39° Rally del Carnevale, appuntamento che sabato 18 e domenica 19 febbraio farà da apertura alla stagione rallistica toscana. L’evento, promosso da Automobile Club Lucca in co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di Nuova Lucca Corse, si prepara ad abbracciare passione ed ambizioni del panorama motosportivo italiano, coinvolgendo la Versilia nel suo format di rally nazionale.

Il termine ultimo per poter aderire al confronto – aperto anche alle vetture di riferimento, gli esemplari di classe Rally2 – è fissato allo scadere della mezzanotte di mercoledì 8 febbraio.

IL PROGRAMMA DI GARA. A inaugurare l’evento saranno le operazioni di verifica sportiva e quelle di verifica tecnica sulle vetture partecipanti, queste ultime programmate per sabato 18 febbraio negli spazi adiacenti lo stabilimento di Fonte Ilaria, nel comune di Pescaglia: sempre qui sarà allestito anche il parco assistenza. Alle 18.01 saranno poi i colori della Cittadella del Carnevale, a Viareggio, a omaggiare la cerimonia di partenza delle vetture, che non poteva che tenersi nella casa per eccellenza dei maestri della cartapesta.

Il rombo dei motori è il protagonista della giornata fin dal tarda mattinata, con le sessioni di shakedown – il test con vetture da gara – proposto sui chilometri di Stiava a partire dalle 12.15 del giorno stesso. Un tratto che, nella sua completa espressione di 5,20 km, ambienterà la prima prova speciale, in programma alle 18.20: un particolare, quest’ultimo, che farà rivivere un “assaggio” di quella che era la caratteristica distintiva del Rally del Carnevale negli anni che l’hanno resa celebre in ambito nazionale, con la totalità delle prove speciali disputate in notturna.

Dopo la partenza le vetture si dirigeranno verso Massarosa dove – in piazza Provenzali – sosteranno per il riordino notturno, con l’uscita della prima vettura prevista alle 8.31 di domenica 19. Da Massarosa i riflettori si sposteranno sulle operazioni di parco assistenza a Monsagrati: qui team ed equipaggi saranno chiamati ad esprimere le loro tattiche di gara in quarantacinque minuti.

Successivamente sarà di nuovo la volta del cronometro con la disputa delle prove speciali “Fiano”, con i suoi 7,37 km in programma dalle 9.50, “San Rocco” di 9,53 km alle 10.22 e “Lucese” che, con i suoi 8,90 km, chiuderà, alle 11.02, la prima tranche domenicale.

La fase centrale della giornata vedrà le macchine sostare, per quarantacinque minuti, all’interno del riordino di Camaiore, previsto dalle ore 11.38 in piazza XXIX Maggio. Il secondo parco assistenza in programma, con l’entrata della prima vettura tra i paddock alle ore 12.45, proietterà gli equipaggi verso l’ultima ripetizione di speciali con “Fiano” a riaccendere l’agonismo alle 13.44, “San Rocco” alle 14.16 e “Lucese” alle 14.56. La rinnovata piazza Provenzali di Massarosa, infine, accoglierà l’arrivo, in programma dalle 15.30, a cui seguirà la cerimonia di premiazione.

Un legame importante, quello tra il Rally del Carnevale e il Carnevale di Viareggio, confermato dalla volontà da parte dell’istituzione automobilistica provinciale di sventolare la bandiera tricolore della partenza all’ombra degli hangar che custodiscono i celebri carri e le bellissime mascherate.
Oltre a Viareggio il 39° Rally del Carnevale coinvolgerà anche i comuni di Massarosa, Camaiore, Pescaglia, Fabbriche di Vergemoli e Stazzema, parti integranti di un format in grado di confermare l’appeal riscontato nelle sue due precedenti edizioni, a conferma di quanto per Aci Lucca l’aspetto sportivo debba sempre essere coniugato con la valorizzazione delle comunità locali e del territorio di riferimento.

Informazioni su evento ed iscrizioni sono disponibili all’indirizzo internet http://www.rallydelcarnevale.it

Premio Rally Automobile Club Lucca: sabato 28 gennaio i riconoscimenti ai protagonisti del 2022

Saranno gli ampi spazi messi a disposizione dalla Fattoria il Poggio, a Montecarlo, ad ambientare – sabato 28 gennaio – la consegna dei riconoscimenti ai protagonisti del Premio Rally Automobile Club Lucca, serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale che – sulle strade del recente Ciocchetto Event – ha mandato in archivio la sua diciassettesima edizione. Nel corso della serata, oltre ai conduttori premiati, interverranno personaggi di spicco del motorsport lucchese e gli organizzatori delle undici gare inserite a calendario.

A primeggiare nella classifica piloti è stato Claudio Fanucchi, già matematicamente campione con una gara di anticipo, seguito sul secondo gradino del podio da Riccardo Meconi e da Matteo Lencioni, terzo.

Tra i copiloti, il Ciocchetto Event – manche conclusiva della serie – ha elevato campionessa Silvia Barsotti, vincitrice anche del titolo femminile navigatori. Seconda posizione assoluta e prima tra i navigatori Under 25 si è classificata Tania Bernardi, con la terza posizione andata a Simone Marchi. Nel corso della serata, oltre ai primi classificati della classifica assoluta, Under 25 e femminile, verranno premiati anche i piloti e navigatori che hanno concluso nelle tre posizioni del podio dei confronti di Gruppo e di Classe.

Al conduttore più giovane ad aver conseguito la licenza nella stagione sportiva 2022 e ad essersi assicurato il miglior punteggio, senza distinzione di categoria, verrà assegnato il Memorial Paolo Paoli, riconoscimento intitolato al commissario sportivo regionale, tra i promotori della prima edizione della kermesse.

Le classifiche ufficiali complete sono disponibili su: www.aciluccasport.it all’interno della sezione Premio Rally Automobile Club Lucca.

Il Rally del Carnevale svela le sue prove speciali e accende la stagione rallistica toscana

Cresce il fermento intorno al Rally del Carnevale. La manifestazione, promossa da Automobile Club Lucca in co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di New Lucca Corse, farà da apripista alla stagione rallistica toscana coinvolgendo praticanti ed appassionati con il suo format nazionale, espresso tra la serata di sabato 18 ed il primo pomeriggio di domenica 19 febbraio. Un appuntamento, quello proposto dall’istituzione automobilistica, che garantirà alla Versilia il primo “abbraccio” della programmazione sportiva regionale.

A godere della prima accensione dei motori saranno i chilometri dello shakedown – il test con vetture da gara in programma nella mattina di sabato 18 febbraio – fase che coinvolgerà i protagonisti prima di prendere parte alla cerimonia di partenza, prevista negli ampi spazi della Cittadella del Carnevale: un’esclusiva ambientazione che – nella stessa serata – vedrà sventolare la bandiera tricolore decretando il “via” al confronto cronometrico. Linee marcate, quelle della trentanovesima edizione della gara, caratterizzate da una sfida che, poco dopo la partenza, chiamerà gli equipaggi alla disputa della prima prova speciale, espressa sui chilometri di “Stiava”. Una prima giornata di gara di grandi contenuti, quella che coinvolgerà la Versilia, mandata in archivio dal riordino notturno di Massarosa, previsto in Piazza Provenzali.

Ad articolare la fase decisiva del Rally del Carnevale – quella di domenica 19 febbraio – saranno le operazioni di parco assistenza, fasi messe in atto all’interno dell’area messa a disposizione da Fonte Ilaria, nel comune di Pescaglia. Evoluzioni che punteranno i riflettori sulle scelte messe in atto da equipaggi e team prima della disputa del primo giro di prove speciali, articolato sui chilometri di Fiano, San Rocco e Lucese, tratti al centro di un secondo ed ultimo passaggio preceduto da un riordino – con le vetture attese nella rinnovata Piazza XXIX maggio di Camaiore – e da una seconda sessione di assistenza tecnica. Massarosa sarà testimone della cerimonia di premiazione, con gli interpreti del confronto a sfilare sulla prima pedana d’arrivo del 2023 rallistico toscano, in Piazza Provenzali.

Le iscrizioni al 39° Rally del Canevale saranno aperte da mercoledì 18 gennaio.
Informazioni su evento ed iscrizioni sono disponibili all’indirizzo internet http://www.rallydelcarnevale.it