Regolamentare i monopattini per strade più sicure: l’intervento del presidente di Aci Lucca, Luca Gelli

Regolamentare l’utilizzo dei monopattini, organizzando anche giornate di formazione per insegnare a chi lo utilizza le buone pratiche da osservare in strada: sono queste le proposte che il presidente di Aci Lucca, Luca Gelli, raccoglie dal presidente di Aci Italia, Angelo Sticchi Damiani. Prevista anche l’organizzazione di una giornata di formazione-educazione sui monopattini.

«In questi mesi – commenta il presidente Gelli – abbiamo visto il proliferare di monopattini: un’alternativa green e divertente per una mobilità più moderna e veloce. Purtroppo, però, al diffondersi di questo nuovo mezzo di locomozione non è seguita un’accurata preparazione dei conducenti che troppo spesso non osservano le regole base del codice della strada e possono, quindi, mettere a rischio la propria incolumità e quella degli altri, soprattutto dei pedoni. Nel 2020, infatti, sono stati oltre 564 gli incidenti che hanno visto il coinvolgimento di monopattini elettrici. Più di due sinistri al giorno che hanno registrato una vittima, 518 feriti su monopattini, 33 pedoni investiti e altre 44 vittime a bordo di altri mezzi, soprattutto biciclette e motocicli. Dall’inizio del 2021, invece, sono morte almeno 4 persone in incidenti che hanno visto coinvolti i monopattini».

«Per la sua conformazione – prosegue – il monopattino è più pericoloso di una bicicletta, oltre a permettere velocità più elevate: per questo accogliamo anche noi il suggerimento del presidente Sticchi Damiani di prevedere sui nuovi mezzi targhette di identificazione, un regime di omologazione e l’obbligo di assicurazione per i monopattini con più di 300 Watt. Indispensabile anche l’obbligo del casco per tutti, maggiorenni compresi». 

«Siamo consapevoli della comodità di questa nuova mobilità dolce – continua Gelli – che soprattutto in estate fornisce un mezzo di trasporto veloce e pratico. Non dobbiamo però mai dimenticare che la sicurezza in strada è indispensabile per tutti. Per questo stiamo studiando la possibilità di organizzare una giornata di formazione teorica e pratica per chi utilizza i monopattini. Fornire tutti gli strumenti per guidare bene ogni mezzo è l’unico modo per garantire strade sicure. Come ha dichiarato anche il presidente Sticchi Damiani, siamo a favore della formazione che coinvolga anche le scuole superiori, le università e le autoscuole, in modo da rilasciare una sorta di “patentino”: è impensabile, infatti, mettersi alla guida di un qualunque mezzo senza la minima preparazione e consapevolezza sui potenziali pericoli, per se stessi e per gli altri. Farlo per noi è il modo più naturale e spontaneo: da sempre, come Aci Lucca, lavoriamo insieme ai bambini e agli studenti affinché diventino ambasciatori dell’educazione stradale anche con i genitori e con gli adulti». 

Il cordoglio di Aci Lucca per la scomparsa del delegato Alessandro Marchi

Tutta la grande famiglia di Aci Lucca, il presidente Luca Gelli, il direttore Luca Sangiorgio, il consiglio direttivo, i colleghi delegati, il personale e gli agenti Sara si stringono intorno alla famiglia di Alessandro Marchi, storico delegato di Fornaci di Barga,  scomparso nella giornata di ieri.

«Alessandro era una persona speciale – commentano dalla sede centrale di Aci Lucca – che sapeva farsi volere bene da tutti. Per quarant’anni si è preso cura della comunità di Fornaci, di quell’ufficio Aci che aveva fondato e dove è rimasto attivo fino a quest’anno, quando è stato poi costretto a passare il testimone. Era un punto di riferimento, estremamente professionale e competente, ma soprattuto gentile, disponibile, affabile».

«Non perdiamo solo un collega – proseguono – perdiamo un amico, una persona di famiglia. Ed è alla famiglia che rivolgiamo il nostro pensiero e il nostro abbraccio più forte e sincero».

Successo per il driving test a Castelnuovo

Successo per il driving test organizzato da Aci Lucca a Castelnuovo di Garfagnana. Nella zona dello stadio, sabato scorso (31 luglio), si è tenuta l’iniziativa dedicata alla guida sicura e responsabile, organizzata dall’Automobile Club con il sostegno del Lions Club Garfagnana e in collaborazione con le autoscuole Simone Aquilini e Nadia autoscuola.
Per tutta la giornata si sono alternati alla guida giovani e neo-patentati alle prese con i programmi delle scuole guida Aci Ready2Go, il programma Aci dedicato alla guida sicura, attraverso programmi e percorsi di apprendimento pratico capaci di insegnare ai ragazzi come gestire qualsiasi situazione che possa presentarsi in auto, comprese quelle più avverse.